Contributo alla conoscenza degli ambienti umidi della Provincia di Roma

 

 

Uno studio della biodiversità in scala provinciale è necessario ed improcrastinabile. Può essere condotto tramite unanalisi compilativa e sperimentale sulla distribuzione territoriale degli habitat di maggior interesse conservazionistico. tra questi, le zone umide risultano essere gli habitat maggiormente meritevoli di tutela per la loro frammentarietà e carattere di residualità nel nostro territorio, trasformato e in alcuni casi compromesso dall’uomo.

Testo in 32 pagine realizzato dall’Associazione Cultura Ambiente nel mese di dicembre 2005. Contiene informazioni utili sugli ecosistemi umidi della Provincia di Roma descrivendone gli aspetti vegetazionali e faunistici.

Coordinamento: Fabio Carboni

Testi: Andrea Palmeri, Anna Maria Tenga, Barbara Turbitosi, Sara Chiasntini, Francesca Covone, Fabio Carboni, Pierfilippo Cerretti, Gianluca Nardi, Antonio Bombelli, Ivana Pizzol

Revisioni: Barbara Turbitosi, Mara Tisato, Francesca Covone

Fotografia: Anna Maria Tenga, Barbara Turbitosi, Paolo Maltzeff, Paolo Tescarollo, Luca Longo

Disegni: Luigi Lunari

Provincia di Roma Assessorato alle Politiche dell’Agricoltura, dell’Ambiente e della protezione Civile

Dipartimento V Risorse Agricole e Ambientali Servizio 1 “Ambiente”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *